Eventi


Alla sua terza edizione, il concorso che attraverso la collaborazione dei cittadini punta ad eliminare gli ecomostri che deturpano la bellezza del nostro paese.
Quest’anno il concorso è nazionale si avvale della collaborazione di un partner e del patrocinio del ministero dell’ambiente, di una giuria sempre più d’elite che giudicherà tutte le foto inviate via mms dal 01.10.08 al 29.02.09 all’indirizzo concorso@nonsolopuntaperotti.it e premierà le migliori a mazrzo. La ricetta giusta per garantire il successo che merita.

I banner di Nonsolopuntaperotti sono a disposizione per lo scambio
link. I manifestini e i pieghevoli sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta.

I vincitori delle scorse edizioni:

Buon scatto a tutti!

Via Marcello

Annunci

Si è svolto lo scorso week end il primo incontro con gli associati organizzato dal nuovo direttivo di Assoritech. A Massa Marittima (GR) si sono riuniti i rigeneratori italiani che hanno potuto in vari momenti scambiare opinioni sull’attuale situazione del mercato Italiano.
Dopo il pranzo del sabato, niente di eccezionale ad essere onesti, si sono aperti i lavori nella sala convegni della struttura ventaclub. Al discorso introduttivo del Presidente è seguito un momento formativo con una lezione incentrata sulla comunicazione web dal titolo “Metti che andiamo sul web“, tenuta da Lele Rozza esperto e consulente IT, subito dopo è nato un dibattito che ha permesso agli ospiti di esporre le proprie opinioni sull’attualissimo fenomeno delle importazioni di prodotti dai paesi del far east.
Molti rigeneratori non approvano questo tipo mercato perchè ritengono le cartucce prodotte in altri paesi non compatibili con il concetto di sostenibilità che sposano quotidianamente. Un prodotto di importazione infatti, oltre ad avere una maggiore produzione di CO2 a causa del trasporto, contribuisce irrimediabilmente all’incremento dei rifiuti nel nostro paese. Questo è in netta contraddizione con lo spirito dei rigeneratori che da sempre si impegnano per ridurre i rifiuti destinati allo smaltimento.
Dopo il dibattito è seguito un mini torneo di calcetto, un simpatico momento di aggregazione che ha visto coinvolti quasi tutti gli ospiti che non senza qualche fatica hanno dimostrato di essere in grado di fare squadra e collaborare per perseguire obbiettivi comuni.

La cena del Sabato è stata, come prevedibile, monopolizzata da dicussioni sulle performance sportive di qualche ora prima. La serata si è conclusa con la premiazione delle squadre ed un breve discorso del Presidente che ha voluto lasciare in ricordo dell’evento una massima D’Annunziana “Memento Audere Semper”, a significare che bisogna avere il coraggio di osare per riuscire a vincere le sfide che il mercato propone quitidianamente.
La domenica gli ospiti hanno potuto chiacchierare con Lorenzo Pezzato che si è reso disponibile per chiarire dubbi e questioni relative alla gestione del trasporto e del recupero delle cartucce esaurite, che il D.Lgs n. 152 considera rifiuti.
Un ringraziamento particolare va senza ombra di dubbio al nuovo segretario Assoritech che ha saputo organizzare e gestire l’evento in modo ineccepibile, senza trascurare nessun dettaglio.

Ieri insieme a Davide Siepe, ho partecipato al primo incontro di Assoritech organizzato a Foggia dal coordinatore regionale della Puglia Emilia Milone. Devo essere onesto 1600 Km in meno di ventiquattro ore, anche se in treno, sono un pò difficili da smaltire 😉

A parte i disagi dovuti alla distanza, il bilancio è positivo, sono rietrato carico di entusiasmo e pieno di orgoglio per aver vissuto un momento di aggreazione così interessante.

Dopo una breve intervista fatta da una giornalista de “Il Sole 24 ore” e de “La Gazzetta del Mezzogiorno“, Enza Moscaritolo alla quale ho spiegato chi siamo, cosa facciamo e quali sono i nostri obbiettivi nel breve periodo, abbiamo iniziato i lavori. I partecipanti, una quindicina di aziende in tutto, hanno potuto conoscere il progetto Assoritech da vicino, apprezzando in modo particolare il lavoro svolto dal precedente direttivo e dimostrando interesse per i progetti futuri che la nuova squadra di governo ha messo in cantiere.

Passato il momento di formalità ho avuto la possibilità di scambiare qualche battuta con alcuni colleghi durante il buffet, tutti molto entusiasti e soprattutto consci che momenti come quello di sabato sono importantissimi per gli imprenditori. La cosa che più mi ha colpito è la voglia di fare gruppo, quasi fosse intrinseca in ogni persona la consapevolezza che il mercato si costrusce insieme, secondo un disegno comune che abbia alla base regole semplici e chiare.

Ci siamo lasciati con la promessa di organizzare un altro incontro al quale, e sono molti ad esserne convinti, parteciperanno molte altre aziende.

Su Facebook trovate le altre foto dell’evento.

Anche noi eravamo presenti, grazie alla collaborazione con ARCI Milano che ci ha permesso di presentare il nostro progetto “Rigeneriamoci” ai visitatori. Il successo ottenuto ci rende orgogliosi e ci spinge ad affrontare nuove sfide e realizzare nuovi progetti. In cantiere ci sono già nuove idee che presto verranno proposte agli utenti attenti alle tematiche ecosostenibili.

Discreta la presenza di visitatori, anche a causa della pioggia battente che venerdì  ha impedito a molti di visitare la fiera.

Ecosostenibilità ed equosolidarietà i temi trattati nei vari momenti di incontro e dibattito, la costante e crescente attenzione dei consumatori verso queste tematiche decreta un successo indiscutibile per questi eventi.

Alimentari, moda, viaggi, energia, finanza, arredamento, stampa, software, volontariato queste i principali gruppi merceologici presenti in fiera, ogni espositore in un modo o nell’altro proponeva prodotti o progetti orientati al risparmio, alla condivisione, alla cooperazione e chiaramente alla sostenibilità.

I diversi momenti di intrattenimento hanno contribuito a rendere perfetto questo evento.