Annunciate ormai da tempo, presentate al mercato USA un anno fa, saranno disponibili sugli scaffali delle principali catene di negozi dal prossimo mese di maggio. Consapevole di essere in netto ritardo sul mercato rispetto ai concorrenti, si è concentrata su alcuni aspetti molto importanti come la riduzione dei consumi. “Proprio per questo – ha affermato Enrico Bradamente, direttore europeo del business inkjet – non vogliamo essere semplicemente un’altra azienda che produce stampanti. Intendiamo invece colmare quelle lacune che hanno lasciato gli altri costruttori”.

Dunque la filosia dei nouvi prodotti Kodak si basa su tre punti fermi che sono:

  • Qualità
  • Facilità d’uso
  • Riduzione dei consumi d’inchiostro

Basandosi sui risultati di una ricerca commisionata a Quality Logic – laboratorio di test che ha messo a confronto i nuovi modelli Kodak con altri 11 dispositivi – il risparmio medio delle prodotti Kodak si attesta attorno al 50%. “E’ quattro anni che calibriamo il nostro nuovo sistema di stampa con l’intento di riuscire a parlare agli utenti di un mercato statico da anni, in cui i vendor parlano ai clienti solo in termini di qualità espressa in dpi. Ma il costo delle cartucce è quello che fa la differenza per gli utenti finali. La nostra proposta va nella direzione di fermare il mercato dei compatibili perché i nostri costi assolvono questa sfida”.

Cartuccia multi-color KodakLe stampanti montano una cartuccia black ed una a colori, che contiene oltre ai tre colori base (C/M/Y) anche i due colori fotografici. Kodak sostiene di aver calibrato in modo ottimale la quantità d’inchiostro contenuto nei serbatoi in modo che nell’utilizzo medio della stmapante i colori finiscano contemporaneamente, risolvendo di fatto l’annoso problema che alcune macchine della concorrenza tutt’ora hanno, ovvero la fine di un solo colore costringe l’utente a sostituire anche gli altri. La presenza di un chip installato sulla cartuccia lascia qualche dubbio in merito alla gestione dei livelli degli inchiostri, l’esperienza degli anni passati fatta con le cartucce Epson insegna. Anche se Kodak afferma che questi modelli di cartucce resteranno validi per tutti i modelli di stampanti che produrrà per i prossimi tre anni, mi chiedo da cosa è dettata la scelta di montare cartucce multi-color anzichè cartucce single-color. Apprezzando gli studi fatti e/o commisionati da Kodak, credo che la massima soddisfazione dell’utente di possa trovare fornendo cartucce che abbiano il giusto (corretto) rapporto costo/quantità.

Al momento sono tre i modelli che Kodak ha presentato, e sono tutti stampanti multifunzione (stampa-copia-fax-scanner) tutti basati sull’esclusiva tecnologia KODAKCOLOR Tecnology, non sono state fornite le caratteristiche dei singoli modelli, quello che riportiamo di seguito è quanto abbiamo trovato navigando in rete.

  • Kodak Easyshare 5500KodakEasyShare 5500 a 199 euro – Stampa-copia-scanner-fax con ADF (carticatore automatico di originali) ideale per piccoli uffici, munita di display LCD da 2,3″.
  • Kodak Easyshare 5300 Kodak EasyShare 5300 a 149 euro – Stampa-copia-scanner molto veloce e versatile (32 ppm b/n – 30 ppm colori), anche questa munita di disply LCD 2.3″.
  • Kodak Easyshare ES3 Kodak EasyShare ESP3 a 99 euro – Economica e compatta, stampa-copia-scanner ideale per utenti home.

La difficoltà è spiegare agli utenti il nostro approccio volto al risparmio dei costi – spiega Bradamante – Per questa ragione allestiremo corner al’interno delle esposizioni dove personale qualificato illustrerà le caratteristiche delle nostre ink-jet. Il nostro marchio è bene conosciuto nella grande distribuzione per la nostra storica presenza nel mondo fotografico, dobbiamo farci conoscere anche come produttore di stampanti”.

Non ci resta quindi che aspettare maggio e visitare un centro Media World, Euronics, UniEuro, Pc City per parlare con i tecnici della Kodak e scoprire tutti i vantaggi offerti da queste nuove macchine.

Annunci