Leggiamo (France Presse) della più grande operazione di migrazione dal sistema operativo chiuso (Windows) al sistema operativo aperto (linux) ad opera della polizia francese. La “gendarmerie” aveva già nel 2005 iniziato a muovere i primi passi nel mondo linux con alcune applicazioni office, passando dalla suite Microsoft Office alla suite OpenOffice, oggi spinta forse dagli enormi vantaggi che il software libero offre ha deciso di convertire gradualmente i suoi 70.000 pc a Linux Ubuntu.

“Introdurremo Linux ogni qualvolta dovremo sostituire un PC – ha dichiarato il colonnello Nicolas Geraud – Quest’anno facciamo conto di cambiare dai 5.000 agli 8.000 computer e dai 12.000 ai 15.000 nei prossimi quattro anni, in modo tale che entro il 2013-2014 tutti i nostri PC utilizzino Linux Ubuntu”.

Geraud ha spiegato che sono 3 i motivi alla base di tale decisione, diversificare i fornitori per ridurre la dipendenza da un’unica azienda, una maggiore capacità di gestione del sistema operativo, la riduzione dei costi (7 milioni di euro all’anno).

Con i suoi 100 mila impigati, la gendarmerie è la più grande amministrazione pubblica ad aver adottato sistemi operativi open source, non è però l’unica nel 2007 almeno 1200 pc della P.A. francese sono stati dotati di software libero.

Annunci