dicembre 2007


raee-rifiuti.gif Qualche giorno fà la CNN ha pubblicato i risultati di uno studio fatto nel 2004 dal governo britannico, da i quali risulta chiaro che l’utilizzo del sistema operativo Linux riduce notevolmente la produzione di rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE).

Non è difficile capirne i motivi, Linux infatti rispetto al piu’ diffuso windows è meno avido di risorse, ha quindi meno esigenze di memoria, di velocità del processore, di spazio su HadrDisk, questo di fatto porta l’utente ad utilizzare lo stesso pc per un periodo medio di circa 6-8 anni, rispetto ad un utente windows, che stando alle statistiche cambierebbe il proprio pc ogni 3-4 anni, riducendo così la produzione di rifiuti tecnologici del 50%.

Annunci

Leggiamo della piu’ grande operazione di contrasto alla contraffazione operata dalla polizia municipale milanese.

Il vice sindaco Decorato soddisfatto dichiara di avere dato una spallata al traffico illecito di merci recanti marchi non veritireri.

Nel mondo della rigenerazione, questa e’ una buona notizia. Il nostro settore riesce a produrre materiali rigenerati di qualita’ in un mercato sano. Crediamo che prodotti di qualita’ siano garanzia per tutti, i prodotti contraffatti, oltre a alimentare la criminalita’ rappresentano un inquinamento del mercato che non serve a nessuno.